Violazione del marchio e Brand Protection

VIOLAZIONE DEL MARCHIO E BRAND PROTECTION LEX AROUND ME

Violazione del marchio e Brand Protection

La Brand Protection serve a tutelare la proprietà intellettuale di una società. Marchi, brevetti, design o copyright. Ma può anche servire al monitoraggio dell’uso online e offline del nome dell’azienda o di quello dei suoi prodotti e servizi.

Strategie di Brand Protection

La Brand Protection abbraccia diversi aspetti della tutela del marchio e della sua reputazione.

Il primo aspetto è, naturalmente, registrare il marchio. Un passo fondamentale per proteggere la proprietà intellettuale della tua azienda o della tua attività.

Dopo la registrazione è altrettanto importante monitorare costantemente lo scenario online e offline e individuare eventuali violazioni. La ricerca può essere fatta su siti web, Social Media e marketplace online. Oppure tramite l’utilizzo di software di monitoraggio automatizzato.

Oltre all’attività di monitoraggio è anche importante “educare” i propri acquirenti sulla possibile contraffazione dei prodotti che acquistano e sui rischi associati all’acquisto di prodotti contraffatti.

VIOLAZIONE DEL MARCHIO E BRAND PROTECTION LEX AROUND ME

https://it.freepik.com/foto-gratuito/concetto-di-protezione-con-serratura_22632778.htm#query=brand%20protection&position=2&from_view=search&track=ais&uuid=ff858506-7348-4b9e-a05c-88ca4fdba885

Una buona Brand Protection può essere fatta anche attraverso campagne di sensibilizzazione sui Social Media, sul sito web dell’azienda o nel proprio negozio fisico.

Altro aspetto importante è la protezione del sito web e dei Social Media da eventuali attacchi informatici. Questo può essere fatto attraverso l’adozione di misure di sicurezza, l’aggiornamento costante dei software e l’adozione di procedure per la gestione delle violazioni a livello aziendale.

In caso di collaborazioni commerciali con altri partner è anche importante controllare i canali di distribuzione per garantire che la merce rivenduta sia originale e conforme agli standard dell’azienda.

La Brand Protection rappresenta un’attività che deve essere considerata strategicamente attraverso diverse azioni concrete che possono essere attuate anche a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere.

Parole chiave

Un’azienda, che è presente anche online con un proprio e-commerce o sito web, potrebbe investire nell’acquisto delle parole chiave legato al proprio marchio, le cd. branded keywords.

Questo approccio consente di controllare la visibilità della tua azienda nei risultati di ricerca e di prevenire la concorrenza sleale da parte di terzi che utilizzano il tuo nome o il tuo marchio come parola chiave di ricerca.

Distributori e partner commerciali

Un marchio distribuito in numerosi punti vendita anche di terzi, dovrebbe optare per un piano di Brand Protection. Questo piano deve contemplare il monitoraggio delle recensioni negative e delle notizie potenzialmente dannose relative ai rivenditori. Nel caso in cui un distributore terzo abbia una cattiva reputazione e vendesse tra i suoi prodotti principali anche il tuo marchio, ci sarebbe un elevato rischio, seppur indiretto, di danneggiare l’immagine del marchio stesso.

VIOLAZIONE DEL MARCHIO E BRAND PROTECTION LEX AROUND ME

Immagine di Freepik

Brand Protection e violazione del marchio

Per affrontare la violazione del marchio è fondamentale seguire un processo ben definito. Inizialmente, quando si verifica una violazione, ad esempio la rivendita di prodotti contraffatti o con un marchio confondibile, è necessario raccogliere le prove. Screenshot di siti web o annunci pubblicitari fraudolenti, riproduzioni del marchio, pagine social.

Fatto questo è possibile tentare una soluzione pacifica contattando direttamente il responsabile della violazione e fornendo le prove per richiedere la rimozione del prodotto o dell’annuncio incriminato. E’ sempre consigliabile utilizzare i meccanismi di segnalazione online disponibili sulle principali piattaforme di vendita e social media, coinvolgendo anche la community per sensibilizzarla sul problema e renderla parte attiva nella protezione del marchio. Se queste misure non dovessero avere successo è opportuno agire in maniera più incisiva mediante l’invio di una formale diffida.

Brand Protection e concorrenza sleale

La distinzione tra Brand Protection e concorrenza sleale è sottile in quanto le due aree spesso si sovrappongono.

La Brand Protection si concentra principalmente sulla protezione dei diritti di proprietà intellettuale, mentre la concorrenza sleale riguarda pratiche commerciali ingannevoli o scorrette adottate dai concorrenti. Ad esempio, se un’azienda scopre che un concorrente sta utilizzando il suo marchio registrato senza autorizzazione per promuovere i propri servizi, si tratta di una violazione di Brand Protection.

Invece, se il concorrente diffonde informazioni false sui prodotti dell’azienda, sottolineandone i difetti e i malfunzionamenti, si tratta di concorrenza sleale.

Brand Protection e Brand Reputation

Sono due concetti diversi ma affini e complementari che andrebbero integrati in una strategia complessiva di brand management.

La Brand Protection si concentra sulla protezione dei diritti di proprietà intellettuale del marchio. La Brand Reputation si concentra, invece, sulla creazione e gestione di un’immagine positiva del marchio attraverso l’elaborazione di strategie di comunicazione e di marketing mirate a creare una percezione positiva, comprensiva anche della gestione della presenza online del marchio e delle crisi di reputazione.

I rischi se ignori la Brand Protection

È fondamentale comprendere i rischi associati nel sottovalutare la Brand Protection.

Tra tutti, il più delicato è il rischio di compromettere l’immagine del marchio, derivante da problemi di reputazione o da violazioni più specifiche, come la contraffazione di prodotti o l’utilizzo non autorizzato del marchio da parte di terzi.

Tutti rischi che possono portare a conseguenze serie, come il calo di fatturato, la perdita di competitività sul mercato e la perdita di fiducia da parte dei clienti.

La Brand Protection è importante anche per le piccole e medie imprese. Anche se si tende a pensare che i problemi legati al marchio siano più comuni nelle grandi aziende, le PMI devono prestare particolare attenzione alla protezione del proprio brand. Mettendo in atto accortezze per evitare la violazione del marchio e conseguenti danni alla loro reputazione.

 

Vuoi risolvere una tua questione legale o ricevere altri consigli sugli argomenti trattati? Prenota qui la tua consulenza.

Per tutti gli aggiornamenti e altri consigli segui #LexAroundMe

Lascia qui il tuo commento al blog e ai servizi di LexAround.me

Violazione del #Marchio e #Brandprotection #brand #aziende #LexAroundMe Condividi il Tweet

Chi sono:

Scrivi un commento

SEGUI #LEXAROUNDME