Trattamento illecito dati personali: il foro del consumatore prevale su quello del titolare del trattamento

Il Foro del Consumatore prevale su quello del Titolare dei dati nel caso in cui ci fosse un contenzioso. Nuova News su Lex Around Me

Trattamento illecito dati personali: il foro del consumatore prevale su quello del titolare del trattamento

La Corte di Cassazione, sez. VI Civile ha disposto con l’ordinanza n. 2687/16 del 10 febbraio 2016 che in tema di competenza territoriale, quando la tutela contro il trattamento dei dati personali nei confronti del titolare del trattamento viene invocata nell’ambito di un rapporto di consumo,  il foro del consumatore, previsto dall’all’art. 33, lett. u) del Codice del Consumo prevale su quello individuato dall’art. 152 del Codice in materia di protezione dei dati personali che prevede per le controversie in materia di trattamento dei dati personali la competenza del Tribunale del luogo in cui il titolare del trattamento dei dati abbia la residenza.

Secondo la Suprema Corte, con riferimento alle controversie sul trattamento dei dati personali la cui titolarità origini da rapporti di consumo, la norma sul foro del consumatore ha derogato, pertanto, a quella del foro del titolare del trattamento dei dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *