NDA e Patti di Non Concorrenza: Come proteggere i segreti aziendali

NDA E PATTI DI NON CONCORRENZA COME PROTEGGERE I SEGRETI AZIENDALI LEX AROUND ME

NDA e Patti di Non Concorrenza: Come proteggere i segreti aziendali

I segreti commerciali sono un elemento cruciale per il valore e il patrimonio di un’azienda, ormai alla stessa stregua degli altri diritti di proprietà industriale.

In particolare, la protezione del know-how tecnico-industriale rappresenta una sfida che può essere affrontata attraverso una duplice strategia: la tutela brevettuale e la protezione contrattuale.

Proteggere il Know-How Tecnico-Industriale

La protezione del know-how attraverso il segreto aziendale è fondamentale per l’impresa e può agire in modo alternativo, complementare o cumulativo rispetto alla tutela brevettuale.

Ad esempio, un’azienda che sviluppa un nuovo processo di produzione innovativo può scegliere di mantenere questo processo segreto invece di brevettarlo, evitando così che diventi di pubblico dominio. Questo è particolarmente utile quando il processo non soddisfa i requisiti di brevettabilità o quando la divulgazione potrebbe portare a una rapida obsolescenza.

Accordi di Riservatezza e segreti aziendali

Negli accordi di riservatezza, è cruciale delineare chiaramente il rapporto principale cui si riferiscono le informazioni riservate e le esigenze di riservatezza da proteggere.

Ad esempio, una società di software che collabora con un’azienda esterna per sviluppare una nuova applicazione deve specificare nel contratto quali codici sorgente, algoritmi e dati devono essere protetti.

Bisogna anche specificare la tipologia di informazioni scambiate, il supporto fisico o tecnologico utilizzato, le modalità di trasmissione e i soggetti autorizzati a riceverle. Particolare attenzione va posta sulla durata del vincolo di riservatezza, considerando che i segreti commerciali possono avere una durata potenzialmente perpetua.

NDA E PATTI DI NON CONCORRENZA COME PROTEGGERE I SEGRETI AZIENDALI LEX AROUND ME

Foto di Anna Shvets: https://www.pexels.com/it-it/foto/mano-animale-cane-animale-domestico-4587991/

Gestione dei Segreti Aziendali nel Rapporto di Lavoro

I segreti commerciali includono esperienze aziendali e informazioni che circolano all’interno dell’azienda. La tutela di queste informazioni è particolarmente critica nei rapporti con dipendenti e collaboratori strategici. Ad esempio, in una società di biotecnologie, i ricercatori possono sviluppare formule e composti chimici innovativi.

Alla cessazione del rapporto di lavoro, l’obbligo di fedeltà previsto dall’art. 2105 c.c. viene meno, permettendo al dipendente di portare con sé le conoscenze acquisite. È quindi fondamentale definire chiaramente nel contratto di lavoro o tramite NDA quali siano i segreti commerciali e come debbano essere gestiti.

Patti di Non Concorrenza

Per mitigare i rischi connessi alla divulgazione dei segreti aziendali, è opportuno stipulare patti di non concorrenza. Ad esempio, un ingegnere che ha lavorato per anni nello sviluppo di nuove tecnologie automobilistiche potrebbe essere vincolato da un patto di non concorrenza che gli impedisce di lavorare per una società concorrente per un certo periodo dopo la cessazione del rapporto di lavoro.

Questi accordi devono garantire che il dipendente possa esercitare la propria professionalità senza compromettere la propria vita lavorativa e devono prevedere un compenso congruo.

È anche essenziale disciplinare le penali per la violazione del patto, includendo la possibilità per l’azienda di accedere a una tutela inibitoria.

Implementazione Misure di Protezione

L’azienda deve adottare misure pratiche e contrattuali per proteggere i segreti commerciali. Queste misure garantiscono la segretezza delle informazioni aziendali, permettendo all’impresa di accedere alla tutela prevista dal Codice della Proprietà Industriale.

Ad esempio, una società di produzione può implementare un sistema di controllo degli accessi ai laboratori di ricerca, garantendo che solo il personale autorizzato possa entrare e accedere a determinate informazioni. Spesso, queste misure sono di natura organizzativa e complementare, come la normativa sulla privacy.

NDA e Protezione Contrattuale

La protezione contrattuale delle informazioni aziendali, tramite accordi di riservatezza (NDA), è un aspetto fondamentale. Tuttavia, è importante che tali accordi siano adeguati e giuridicamente validi, evitando clausole standard che potrebbero risultare inefficaci o invalidi.

Ad esempio, un’azienda che collabora con un designer esterno per sviluppare un nuovo prodotto deve redigere un NDA che specifichi chiaramente quali informazioni devono rimanere riservate e le conseguenze della loro divulgazione non autorizzata.

La protezione dei segreti commerciali è essenziale per salvaguardare il patrimonio aziendale. Attraverso una combinazione di misure contrattuali ben strutturate e pratiche organizzative efficaci, le aziende possono proteggere le informazioni sensibili e mantenere il loro vantaggio competitivo.  

Leggi anche gli altri articoli della sezione Proprietà Industriale per tutti gli approfondimenti.

Oppure se vuoi risolvere una tua questione legale prenota qui la tua consulenza.

Per tutti gli aggiornamenti segui #LexAroundMe

Lascia qui il tuo commento al blog e ai servizi di LexAround.me

#NDA e #PattidiNonConcorrenza: Come proteggere i #segretiaziendali #ProprietàIndustriale #segretocommerciale #aziendeitaliane #LexAroundMe Share on X

Chi sono:

Scrivi un commento

SEGUI #LEXAROUNDME