Il mio algoritmo può essere brevettato?

Un’altra domanda che ho ricevuto di recente è perché non sia possibile registrare un algoritmo.

Quindi in questo video spiego la differenza tra un algoritmo che non è brevettabile e uno che può essere brevettato.

È brevettabile un algoritmo che si traduce in una soluzione nuova a un problema tecnico? 

La semplice esistenza di un algoritmo non è sufficiente alla sua brevettabilità, perché si tratta di un insieme di comandi.

E’ brevettabile, invece, un algoritmo che si traduca in una soluzione nuova a un problema tecnico. Gli algoritmi che possiedono un carattere tecnico sono protetti mediante i brevetti cd. di procedimento.

Il brevetto tutela le caratteristiche tecniche innovative di un prodotto, sistema o procedimento in qualsiasi campo della tecnologia, concedendo un diritto di esclusiva.

Ovviamente, devono anche sussistere tutti i soliti altri requisiti di brevettabilità, quindi novità, liceità, l’applicazione industriale e l’attività inventiva.

I codici di programma e di database possono, invece essere tutelati, invece, ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Quindi, anche in assenza dei requisiti di brevettabilità una nuova opera godrebbe comunque del diritto di copyright.

I software per i computer, invece, sono sempre tutelati dalla Legge sul Diritto d’Autore (la famosa Legge del 22 Aprile 1941, n. 633) come opere letterarie «in qualsiasi forma espressi, purché originali quale risultato della creazione intellettuale dell’autore».

Se il software è tutelabile comunque da un punto di vista del diritto d’autore, l’algoritmo per poterlo avere deve avere le caratteristiche sostanzialmente del brevetto.

Diversamente non è concessa la tutela.

Se vuoi approfondire gli argomenti trattati in questo Post oppure vuoi risolvere una tua questione legale poi prenota qui la tua consulenza.

Per tutti gli aggiornamenti segui #LexAroundMe

Lascia qui il tuo commento al blog e ai servizi di LexAround.me

 

Il mio #algoritmo può essere #brevettato? #brevetto #software #copyright #LexAroundTalk #LexAroundMe Condividi il Tweet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *